Mercoledi, 20 settembre 2017 - ORE:07:31
Privacy Policy
Altri Sport

NBA: è finita la prima settimana dei playoffs 2012

playoffs-2012

Sabato 31 Aprile sono cominciati i playoffs 2012 dell’NBA

Le sedici squadre classificate e divise in due gruppi, in base alla conference di appartenenza, si sono cominciate a sfidare in una serie di incontri ad eliminazione diretta “al meglio di 7 gare”. Alla fine del torneo, le vincitrici della Western Conference e della Eastern Conference si sfideranno, al meglio delle 7 partite, per conquistare il trofeo di campione della NBA: il Larry O’Brien Championship Trophy.

Vediamo ora i risultati parziali dopo questa prima settimana di playoffs.

Western Conference al playoffs 2012

San Antonio Spurs -Utah Jazz: 2-0

Gli Spurs, allenati da coach Gregg Popovich (insignito del premio di allenatore dell’anno per la seconda volta in carriera), sono riusciti, nelle due partite giocate finora, a spazzare via i modesti Utah Jazz. La squadra di Salt Lake City si è mostrata incapace di arginare il trio di veterani dell’avversario texano (Tony Parker, Manu Ginobili e Tim Duncan) pronto a conquistare un altro titolo NBA.

Adesso, rimangono ai Jazz, almeno due partite per poter sperare di ribaltare la situazione ma, contro i San Antonio Spurs, così in forma, non sarà assolutamente un compito facile.

Oklahoma City Thunders-Dallas Mavericks: 3-0

In molti sono stati delusi dai Dallas Mavericks: la squadra texana, detentrice del titolo NBA, non è riuscita a riscattarsi dopo una regular season mediocre e, con un parziale di 3 a 0 a favore dei diretti avversari, rischia di uscire subito dalla competizione.

Quelli che, invece, non hanno tradito le aspettative sono gli Oklahoma City Thunders: gli ex-Seattle SuperSonics, guidati da Kevin Durant (per il terzo anno consecutivo vincitore del titolo di miglior marcatore della lega), hanno mostrato il loro strapotere fisico ed atletico alla squadra di Dallas, frustrata ed imprecisa al tiro.

Ai Mavericks resta una sola partita per poter cominciare a sperare di non uscire immediatamente da questo torneo o, almeno, per uscire dalla competizione con un minimo di dignità ed orgoglio.

Los Angeles Lakers -Denver Nuggets: 2-1

Dopo aver vinto le prime due gare disputate allo Staples Center di Los Angeles, i Lakers sono riusciti a perdere la terza partita della serie al Pepsi Center di Denver. I Nuggets che, nelle prime due partite non sono riusciti a contenere il dominio fisico e tecnico di Kobe Bryant, Andrew Bynum e Pau Gasol, sono riusciti a ribaltare l’inerzia della serie, riuscendo a vincere l’ultimo match.

Intanto Danilo Gallinari, nostro connazionale e stella dei Nuggets, dopo aver disputato due buone partite, non è brillato nella terza ma, comunque, è riuscito a mettere il sigillo finale nella vittoria della sua squadra.

Los Angeles Clippers -Memphis Grizzlies: 1-1

Per ora, è la serie più equilibrata a prescindere dal parziale di 1 a 1. La prima partita delle due è stata caratterizzata da una epica rimonta dei Clippers che sono riusciti a recuperare uno svantaggio di 27 punti a soli 14 minuti dalla fine; la seconda partita invece è stata praticamente a senso unico: i Grizzlies, questa volta, sono stati abili a non sprecare il vantaggio conquistato nel corso della contesa.

Eastern Conference

Chicago Bulls -Philadelphia 76ers: 1-2

Erano partiti bene i Chicago Bulls dominando la prima partita contro i Philadelphia 76ers. Alla fine, però, la sfortuna ha colpito la squadra dell’Illinois: negli ultimi minuti di gara-1, si è infortunato Derrick Rose, miglior giocatore dei Bulls che già durante la regular season è stato costretto a saltare 26 partite su 66 per vari infortuni.

Questo evento ha scosso molto la squadra che, pur lottando contro tutto e tutti, è riuscita a perdere le successive due partite permettendo alla franchigia della Pennsylvania di superare i suoi diretti avversari.

Miami Heat -New York Knicks: 3-0

Imbarazzante superiorità di LeBron James (circa 30 punti di media in 3 partite) che guida i suoi Miami Heat a tre vittorie consecutive contro i Knicks.

La squadra di New York, che non riesce a vincere una partita dei playoffs dall’ormai lontano aprile 2001, deve tassativamente vincere la prossima se vuole sperare di continuare il suo cammino nei playoffs NBA. Sfortunatamente, non sarà un compito facile visto lo strapotere del team della Florida e l’assenza di Amar’e Stoudamire per l’ennesimo infortunio in carriera.

Indiana Pacers -Orlando Magic: 2-1

Orfani del loro giocatore migliore (Dwight Howard), gli Orlando Magic sono riusciti a vincere la prima partita della serie contro gli Indiana Pacers, sfruttando il talento di Glen Davis e di Ryan Anderson (premiato come NBA Most Improved Player of the Year). I Pacers, però, hanno reagito immediatamente alla sconfitta e sono riusciti a vincere le successive due partite, grazie ad uno straordinario Roy Hibbert; in questo modo, la squadra dell’Indiana pone le basi per il passaggio al prossimo turno dei playoffs e conferma quanto di buono ha mostrato durante la regular season.

Boston Celtics -Atlanta Hawks: 2-1

Gli eterni Boston Celtics conducono per 2 a 1 l’equilibrata serie contro gli Atlanta Hawks. La squadra del Massachusetts, dopo aver perso la prima partita 74-83, sono riusciti a vincere le successive due per 87 a 80 e per 90 a 84. La differenza di massimo nove punti è indice che le partite sono molto equilibrate e che, perciò, la serie sarà spettacolare ed equilibrata fino in fondo.

Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 5 minutes, 16 seconds
Scrivi la tua opinione

Redazione | Contatti | Support Store

Studionews24 è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Lucca n. 1/2014 del 14/02/2014.

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.